Burning Chrome

Quale modo migliore per chiudere le fantozziane vacanze di Natale 2008 che con un bel reading estemporaneo in voice sulla piazza di Parioli?

Ho letto alcuni racconti della raccolta “Burning Chrome” di William Gibson, quelli più brevi ma anche più densi: Frammenti di una rosa olografica e New Rose Hotel.
A parte qualche simpaticone di passaggio, il pubblico ha gradito: trentacinque persone si sono fermate ad ascoltare, intorno ai tavolini del ristorante.

Qualcuno ha scattato anche delle belle foto: la più interessante la potete vedere sul Flickr di Bruttagente.

Burning Chrome