Un altro mese a testa bassa

Un altro mese di lavoro molto intenso.

Quando lavoro così tanto,  ho come l’impressione che mi si appiattisca l’encefalogramma: niente idee per nuovi racconti, niente spunti per scrivere, eventi da raccontare, cose da fare.

Oltre – ovviamente – all’ALTRO lavoro 🙂
Anche quello non conosce sconti né ferie, ma non mi lamento perché c’è chi sta peggio.

Dovrei iniziare a prepararmi psicologicamente per andare alla Italcon/Deepcon, ma non sono sicura di farcela.
Vedremo.

Nel frattempo, ci leggiamo su Facebook per le quisquilie.